Welcome to MEIKO.
Please select a country and click "confirm".
The clean solution
Icon Hotel Industry

L'ergonomia nell'area di lavaggio facilita l'inclusione.

Il Fair Resort di Jena approfitta due volte della tecnologia MEIKO.

Fair Hotel Jena Page Hero

L'inclusione  – vale a dire l'impiego di persone diversamente abili nel mondo del lavoro  – rappresenta una grande sfida. In Turingia, ad esempio, solo circa il 25% delle circa 4.600 aziende ottemperano all'obbligo legislativo di integrare nei propri processi di lavoro una persona diversamente abile. Una di queste aziende è lo Sport- & Wellnesshotel Fair Resort di Jena.

 

Lì, dove i manager si incontrano per tenere conferenze di lavoro, ma anche dove Wellness e Spa si scrivono a grandi lettere, viene offerto un eccellente esempio di inclusione, di collegialità e di perfetta collaborazione fra enti pubblici ed azienda privata – dietro le quinte e completamente impercettibile per gli ospiti. Un ruolo sostanziale lo riveste la nostra macchina: la lavastoviglie a capote M-iClean H della MEIKO. Dal punto di vista dell'economicità d'esercizio e dell'ergonomia, essa appartiene alle macchine più moderne del suo tipo ed esercita un grande potere integrativo. Ivo Knoll, direttore F&B nel Fair Resort, spiega come: "Siamo sempre alla ricerca di personale volenteroso per l'area di lavaggio. Quando cinque anni fa si presentò da noi il Signor K. Leon quale apprendista come addetto al settore della ristorazione, fummo veramente felici". Durante il colloquio di candidatura, l'odierno 22-enne non ci disse nulla della sua diversa abilità. "Non voleva che vedessimo in lui principalmente un collega con una diversa abilità. A lui stava a cuore meritarsi il posto da apprendista con le sue stesse forze." E lo fece!

Per l'amministrazione dell'hotel, ciò significò inizialmente: più burocrazia – ma soprattutto anche nuove possibilità! "Fummo costretti ad investire nella zona di lavaggio. Conoscevamo MEIKO quale affidabile produttore di tecnologia di lavaggio di altissima qualità. La M-iClean H sembrava fatta apposta per Leon e le sue esigenze e l'ufficio integrazione partecipò finanziariamente ai costi di investimento." Per il nuovo collega diversamente abile vennero inoltre pagati supplementi salariali, e anche la sua assistenza viene finanziata.

 

La lavastoviglie a capote M-iClean H, appunto, non tiene bassi solo i costi di esercizio. Essa garantisce anche un posto di lavoro adatto ai diversamente abili. Così, K. Leon non è l'unico responsabile per una buona atmosfera di lavoro. Il clima è ottimo anche grazie alla lavastoviglie a capote M-iClean H, che emette meno vapore e – grazie al sistema automatico della capote e al riconoscimento automatico del cesto – postazioni di lavoro regolari e movimenti veloci.