Welcome to MEIKO.
Please select a country and click "confirm".
The clean solution

Alla salute: come assicurare il successo del vostro locale all'aperto

Consigli per i gestori

I ristoratori devono tenere conto di alcune cose se vogliono che il loro locale all'aperto sia amato dai clienti e che le vendite aumentino. Nella ristorazione all'aperto, oltre all'atmosfera, all'offerta di piatti e bevande e al servizio, è fondamentale una tecnologia di lavaggio professionale. Perché solo in bicchieri assolutamente puliti si ottengono birre con una bella corona di schiuma.

Dove bere una birra rinfrescante con gli amici in estate e staccare la spina? Cosa c'è di meglio di un bel locale all'aperto? Se atmosfera, offerta e servizio sono a un buon livello e naturalmente viene servita birra di qualità, traggono vantaggio sia i clienti che i ristoratori. Pertanto i ristoratori devono sapere bene cosa piace agli amanti della birra in tutto il mondo.

In tutto il mondo...? Esatto. Infatti, "l'invenzione" bavarese del locale all'aperto (in tedesco Biergarten) registra esportazioni da record dagli inizi del 19° secolo. La convivialità di origine tedesca davanti a birra, brezel & co. non ha più limiti. Tant'è vero che questa forma rilassata della ristorazione all'aperto ha contagiato perfino (o proprio per questo) la frenetica New York. Ma di certo non solo lei, ma anche molte altre metropoli e città del mondo.

Di seguito daremo alcuni buoni consigli per favorire il successo dei locali all'aperto. E anche un consiglio in più sulla tecnologia di lavaggio professionale.

 

Il Königlicher Hirschgarten di Monaco di Baviera

Quello che si presume essere il più grande Biergarten tradizionale del mondo si trova .... naturalmente in Baviera. Nelle belle giornate estive trovano posto fino a 8.000 clienti nel Königlicher Hirschgarten nel centro di Monaco. Da più di 200 anni. All'ombra di grandi castagni, i clienti gustano piatti tipici quali il tradizionale arrosto di maiale o l'Hendl, il pollo alla griglia, oppure dolci come gelato e torte. E come vuole la tradizione, i clienti possono anche portare i propri spuntini e e comprare da bere nel locale. La birra alla spina arriva dalle birrerie Augustiner e König Ludwig e dalla birreria ducale Tegernsee.


Quattro consigli per la ristorazione all'aperto

1. Posti all'ombra

 

Aria aperta, cielo azzurro e lo splendore del sole – ecco cosa amano le persone quando vanno al Biergarten. Ma a chi piace stare seduto tutto il tempo sotto il sole cocente? Di certo non a tutti. Per questo si farebbe bene a predisporre abbastanza posti all'ombra. Alberi, piante di grandi dimensioni e ombrelloni sono un must anche per le gelaterie e in generali per tutti i locali all'aperto.

2. Sedie comode

 

Altrettanto importante è mettere a disposizione mobili comodi. Così i clienti saranno felici di rimanere più a lungo. Inoltre, la dotazione dovrebbe essere a prova di intemperie. In caso contrario, col passare del tempo, ciò pregiudicherebbe l'estetica o il comfort, con la conseguenza che i clienti finiscono per non sentirsi più a casa. Per questo è meglio investire fin dall'inizio in tavoli, panche e sedie di alta qualità.

3. Gentilezza e rapidità

 

Personale gentile che sappia a memoria cosa c'è nel menù? Assolutamente sì! In questo modo è possibile dare consigli ai clienti che sono indecisi tra più cose. Tanto più che il cliente "tipo" di un locale all'aperto non vuole perdere tempo a ordinare. Preferisce godersi le ore di bel tempo della giornata, meglio ancora senza musica a tutto volume.

4. Menù compatto

 

A proposito di menù: spesso nei locali all'aperto è meglio offrire solo una piccola selezione di piatti. È consigliabile preferire piatti estivi semplici a menù elaborati, così si fa prima a prendere le ordinazioni. Inoltre, alcune pietanze sono facili da preparare o comporre all'aperto, ad esempio insalate, würstel alla griglia o "Fleischkäse" con insalata di patate, o ancora buffet con finger food. In questo modo il personale non deve andare in cucina, cosa che per il ristoratore equivale a un notevole risparmio di tempo.

La lista delle bevande, invece, deve essere sempre ricca. Soprattutto deve contenere diversi tipi di birra. E qui entrano in gioco le lavastoviglie altamente efficienti per la ristorazione.

 

 

Dove si beve più birra?

I "campioni del mondo" nel bere birra non sono i tedeschi, contrariamente a quanto si potrebbe pensare. Secondo il portale di statistica "Statista", al primo posto ci sono i cechi e gli austriaci (2017). Negli ultimi anni è fortemente aumentato il consumo pro capite in Cina, Vietnam e India. Attualmente la Germania, la più grande nazione produttrice di birra in Europa, esporta la gran parte della birra in Estremo Oriente.


Una corona di schiuma perfetta grazie a bicchieri da birra perfettamente puliti

Cosa si aspettano i clienti di un Biergarten da una birra? Che sia ben preparata, bella da vedere e buona da bere. Fondamentale è che i bicchieri siano puliti. Veramente puliti. Macchie di acqua o residui quali schiuma della birra precedente, rossetto e impronte inficiano il piacere del bere la birra. E di molto. Non è una questione solo estetica, ma anche di igiene secondo l'HACCP.

Inoltre, le birre sembrano sempre aver perso la loro freschezza. Perché anche preparando la birra nel migliore dei modi, se i bicchieri sono sporchi, non è possibile ottenere una corona di schiuma perfetta, che però sta al Biergarten come la senape sta al würstel.

 


La corona di schiuma perfetta

I risultati migliori si ottengono con i bicchieri umidi. Per questo si consiglia di sciacquare brevemente il bicchiere pulito con acqua pulita prima di versare la birra. Così si forma meno schiuma e la birra non fuoriesce subito dal bicchiere. Entro tre minuti di sedimentazione si crea la corona di schiuma.

Il problema sono in genere le lavastoviglie ad acqua fredda o lavelli mobili fatti in proprio. Non reggono al confronto con le lavastoviglie commerciali in termini di pulizia e igiene. Anche perché il lavoro frenetico nei Biergarten porta a lavare velocemente a mano.

In ogni caso è innegabile: solo lavastoviglie professionali come quelle dello specialista tedesco della tecnologia di lavaggio MEIKO consentono di ottenere risultati ottimali. Senza residui né bisogno di ripassatura manuale.


I ristoratori che seguono questi consigli avranno locali all'aperto di successo, frequentati da moltissimi clienti soddisfatti, che si sentono a casa, sono felici di tornare e portano i loro amici. Ed è questo l'obiettivo.

Da rileggere: Nel nostro articolo "7 consigli per la pulizia dei bicchieri" spieghiamo la gestione corretta dei bicchieri da parte dei ristoratori.